venerdì, 05 luglio 2024 | 12:32

Conversione Decreto Coesione: ISCRO e promozione dell’autoimpiego Centro-Nord Italia

Nella seduta di martedì 2 luglio, con 190 voti favorevoli e 124 voti contrari la Camera ha votato la fiducia sul disegno di legge di conversione in legge, con modificazioni, del DL 7 maggio 2024 n. 60, recante ulteriori disposizioni urgenti in materia di politiche di coesione. Di seguito, alcune novità previste dal testo della legge di conversione.

Newsletter Inquery

Conversione Decreto Coesione: ISCRO e promozione dell’autoimpiego Centro-Nord Italia

Nella seduta di martedì 2 luglio, con 190 voti favorevoli e 124 voti contrari la Camera ha votato la fiducia sul disegno di legge di conversione in legge, con modificazioni, del DL 7 maggio 2024 n. 60, recante ulteriori disposizioni urgenti in materia di politiche di coesione. Di seguito, alcune novità previste dal testo della legge di conversione.

Con il nuovo articolo 17-bis, la legge di conversione del Decreto coesione dispone che, l'erogazione dell'ISCRO debba essere accompagnata dalla partecipazione a percorsi di aggiornamento professionale.

Per le finalità in parola, il beneficiario dell'ISCRO, all'atto della domanda, autorizza l'INPS alla trasmissione alle regioni e alle province autonome di Trento e di Bolzano dei propri dati di contatto nell'ambito del sistema informativo per l'inclusione sociale e lavorativa (SIISL) nonché del sistema informativo unitario delle politiche del lavoro anche ai fini della sottoscrizione del patto di attivazione digitale sulla piattaforma.

Confermato, in sede di conversione, il finanziamento di iniziative economiche finalizzate all'avvio di attività di lavoro autonomo, imprenditoriali e libero-professionali, in forma individuale o collettiva, comprese quelle che prevedono l'iscrizione ad ordini o collegi professionali, localizzate nei territori diversi da quelli indicati al comma 1, primo periodo, dell'articolo 1 del DL20 giugno 2017, n. 91.

Le attività sono avviate in forma individuale mediante apertura di partita IVA nonché, laddove richiesta per l’esercizio di attività ordinistica, l’iscrizione all’albo professionale per la costituzione di impresa individuale o per lo svolgimento di attività libero-professionale, ovvero in forma collettiva mediante costituzione di società in nome collettivo, società in accomandita semplice, società a responsabilità limitata, nonché società cooperativa o società tra professionisti.

Sono destinatari dell'intervento i giovani di età inferiore ai 35 anni e in possesso di uno dei seguenti requisiti:

a) condizione di marginalità, di vulnerabilità sociale e di discriminazione, come definite dal Programma nazionale Giovani, donne e lavoro 2021 - 2027;

b) inoccupati, inattivi e disoccupati;

c) disoccupati destinatari delle misure del programma di politica attiva Garanzia di occupabilità dei lavoratori GOL.

Sono ammissibili a finanziamento le seguenti iniziative:

a) erogazione di servizi di formazione e di accompagnamento alla progettazione preliminare per l'avvio delle attività di cui sopra definita su base territoriale e di concerto con le regioni interessate, in coerenza con il Programma nazionale giovani, donne e lavoro 2021-2027 e con il programma GOL;

b) tutoraggio;

c) interventi di sostegno consistenti nella concessione di incentivi per l'avvio delle attività in parola.

di Francesca Esposito